Interventi

Incendio d'appartamento a Minusio

01.11.2007
Il picchetto del Corpo Civici Pompieri di Locarno è intervenuto nelle ultime ore per due incendi di appartamenti. Il primo allarme la scorsa notte (tra giovedì e venerdì) poco prima dell’una. In fiamme un appartamento al primo piano di una palazzina in via Lido, ad Ascona. Le fiamme si sono sviluppate in sala. I nove militi del picchetto, agli ordini del primo tenente Tiziano Guarisco, sono giunti sul posto con un’autobotte, un veicolo di primo intervento e l’auto comando. I pompieri sono penetrati nell’appartamento equipaggiati con gli apparecchi di protezione della respirazione e hanno utilizzato condotte di spegnimento a schiuma per combattere le fiamme, che sono state rapidamente circoscritte. Sani e salvi i due abitanti dell’appartamento, che i pompieri hanno evacuato dapprima su di un terrazzo, fuori pericolo, vista l’impossibilità di lasciare l’appartamento invaso dal fumo e dalle fiamme. In un secondo tempo hanno potuto lasciare i locali e sono stati soccorsi dai samaritani del SALVA, presenti sul posto, e sono stati ricoverati per i controlli del caso all’ospedale La Carità. Secondo incendio questa mattina verso le otto e trenta. Le fiamme si sono sviluppate in un monolocale al terzo piano di un palazzo in via Motta a Minusio. In questo caso i pompieri sono intervenuti con un’autobotte, un veicolo di primo intervento, un’autoscala e il veicolo comando. Lo spegnimento si è svolto con le stesse modalità della notte ad Ascona: militi con apparecchi di protezione della respirazione sono entrati nell’appartamento e hanno domato l’incendio con condotte a schiuma. In seguito si è provveduto a ventilare i locali con lo speciale ventilatore in dotazione per questi casi. Anche qui non vi sono feriti, essendo l’appartamento vuoto al momento del sinistro. In entrambi i casi i danni sono rilevanti, causati dalle fiamme come pure dal fumo e dal calore sviluppatisi nei locali colpiti. Per precauzione i due palazzi sono stati momentaneamente evacuati, e gli inquilini sono potuti rientrare negli appartamenti una volta cessato il pericolo. Ignote per il momento le cause dei due sinistri. La Polizia Scientifica effettuerà i rilievi del caso.






torna indietro

Top