Interventi

Incendio al Campeggio Tamaro

28.05.2008
Questa notte poco prima delle 24.00 il Corpo Pompieri di Tenero-Contra è stato allarmato per un’esplosione e susseguente incendio presso il Campeggio Tamaro a Tenero. Il primo tenente Piergiorgio Badasci, comandante del Corpo, si è recato sul posto con una ventina di militi e cinque veicoli. Lo scenario che si è presentato ai pompieri è stato di fiamme nello stabile che comprende il ristorante, i negozi e l’amministrazione del campeggio, con una propagazione al piano terreno e la presenza di fuoco alimentato da gas; la costruzione, sul lato verso Bellinzona completamente demolita e tutte le vetrate del ristorante a terra. La maggior difficoltà dell’intervento è stata data dalla presenza di bombole di gas, che hanno reso necessaria un’accurata ricognizione per localizzare il pericolo e la quantità di bombole, al fine di garantire la piena sicurezza dei militi in azione In una prima fase si è proceduto a stendere le condotte di primo intervento per impedire la propagazione ulteriore del fuoco. Nel frattempo il Iten Badasci ha richiesto l’appoggio di militi e materiale al Corpo Civici Pompieri di Locarno, giunto sul posto con un’autobotte, un veicolo di primo intervento e il picchetto di nove militi agli ordini del primo tenente Tiziano Guarisco. I militi di Locarno hanno collaborato con i colleghi di Tenero-Contra alla stesura di stesura di altre condotte di trasporto e di spegnimento. Alcuni gruppi di militi equipaggiati con apparecchi di protezione della respirazione sono penetrati verso il ristorante per attaccare le fiamme dall’interno. Una volta localizzare le bombole di gas si è proceduto al raffreddamento delle stesse, per evitare ulteriori esplosioni. Con il proseguire delle operazioni di spegnimento si è provveduto ad evacuare all’esterno, continuando nel raffreddamento, delle otto grosse bombole di gas, collegate in due batterie da quattro. Le operazioni di spegnimento sono terminate verso le quattro di questa mattina, con la ritirata delle numerose condotte stese per attaccare il fuoco da diversi fronti e il ripristino di mezzi e materiale. Gravissimi i danni alla struttura, vista la presenza di diverse costruzioni contigue, parte in muratura e parte in legno. Sul posto i soccorritori del SALVA, con due ambulanze, e diverse pattuglie della Polizia Cantonale, che hanno iniziato i rilievi del caso per poter stabilire le cause del sinistro. Da sottolineare che la competenza dei pompieri e la prudenza durante le operazioni di spegnimento hanno evitato ogni incidente: non si lamentano feriti tra le forze di intervento e non vi sono notizie di feriti nemmeno tra gli ospiti e il personale del campeggio.






torna indietro

Website by Redesign
Top