Interventi

Tre interventi

02.09.2009
Il picchetto del Corpo Civici Pompieri Locarno è intervenuto tre volte nel volgere di poche ore. Fortunatamente i tre principi di incendio hanno causato danni limitatissimi e nessun ferito. Il primo allarme è scattato poco dopo le 19.30 di mercoledì, da Losone, a causa dell’incendio di una canna fumaria. I pompieri si sono recati sul posto con il pacchetto di spegnimento, composto da un’autobotte, un’autoscala, un veicolo di primo intervento e l’auto comando. Due pompieri, attrezzati con l’equipaggiamento anti caduta, sono saliti sul tetto dello stabile e hanno effettuato i controlli del caso, mentre i loro colleghi hanno verificato le condizioni all’interno impiegando una telecamera termica. La situazione si è rapidamente normalizzata e i pompieri sono rientrati in deposito per il ripristino e il controllo di materiale e mezzi, terminando i lavori verso le 21.00. Nella notte gli altri due interventi, entrambi scattati grazie agli impianti automatici di rilevamento di fumo, che hanno permesso un tempestivo intervento. Primo allarme per un principio d’incendio in un locale dell’ospedale La Carità poco dopo mezzanotte e mezza, immediatamente domato dal personale del nosocomio presente al momento. I pompieri hanno collaborato ai controlli del caso. Pochi minuti dopo, verso l’una, nuovo allarme proveniente dalla camera di un albergo a Muralto, dove un’ospite ha fatto entrare in servizio l’allarme fuoco causando l’apprensione degli altri ospiti dell’albergo, svegliati dalle sirene dell’impianto. I pompieri, anche in questo caso giunti sul posto con sette militi e il pacchetto di spegnimento, hanno provveduto ai controlli e al ripristino della normalità con la collaborazione del personale dell’albergo. Sul posto anche pattuglie della Polizia Comunale di Muralto-Minusio e dei Reparti Mobili Sopraceneri della Polizia Cantonale, per i rilievi di legge.






torna indietro

Top