Interventi

Serie di interventi per il Corpo civici pompieri di Locarno

06.07.2012
L’inizio del week end per i pompieri locarnesi è stato sicuramente movimentato, con quattro interventi in poche ore, il primo sabato notte e l’ultimo nel primo pomeriggio sempre di sabato. Verso l’1.20 di questa notte un motoscafo è affondato al Porto Regionale di Locarno. I pompieri hanno dapprima contenuto la fuoriuscita di carburante e olio recuperando i liquidi inquinanti, per successivamente recuperare il natante. Due le fasi dell’intervento. In un primo tempo il motoscafo è stato sollevato fino al pelo dell’acqua con cinghie e corde, permettendo così nella seconda fase di impiegare delle pompe a immersione per svuotare lo scafo e rimettere a galla il natante. Infine i pompieri, intervenuti con il picchetto di otto militi, il veicolo antinquinamento hanno proceduto al recupero delle sostanze inquinanti dalla superficie del lago. Sul posto è intervenuta la Polizia Lacuale gli accertamenti di legge. Nuovo inquinamento verso le 10, questa volta su strada, in via delle Vigne a Locarno - Solduno. A causa di una rottura, una vettura lungo la via ha perso carburante, che i pompieri hanno recuperato con gli appositi assorbenti. Sul posto una pattuglia della Polizia Comunale di Locarno per le constatazioni del caso. Il grave incidente della circolazione in centro a Tenero ha portato il picchetto del Corpo civici pompieri di Locarno ad intervenire verso mezzogiorno. Vista la gravità delle ferite riportate dal conducente della vettura coinvolta, i soccorritori hanno deciso di estrarre il paziente con ogni precauzione, chiedendo ai pompieri di rimuovere il tetto della vettura incidentata, permettendo lo spostamento del ferito con il minimo rischio di aggravare eventuali lesioni riportate nello schianto. Il paziente, le cui condizioni non sono al momento note, è stato elitrasportato dalla REGA all’Ospedale Civico di Lugano. Sul posto, oltre ai soccorritori del SALVA, pattuglie della Polizia Comunale per la direzione del traffico e agenti del Reparto Mobile 1 della Polizia Cantonale per i rilievi dovuti. Ultimo intervento verso le 13.30 all’Ospedale regionale La Carità di Locarno, causato dall’attivazione di un pulsante antincendio. Sul posto sono immediatamente giunti i pompieri con un’autobotte, un veicolo di primo intervento, un‘autoscala e l’auto comando. Constatata la situazione, in collaborazione con il personale del nosocomio, e ripristinato l’impianto, i pompieri sono rientrati in deposito e rimesso mezzi e materiale in prontezza d’uso.






torna indietro

Top